Il Gruppo Podistico Avis Locate Triulzi, organizzatore della Stralocate e della CorriLocate, é nato nel lontano 1977, un po’ per passione e un po’ per “ridurre” il livello del colesterolo e dei grassi in eccesso mettendo in primo piano “il movimento” soprattutto la corsa a piedi.

mercoledì 6 novembre 2013


"La sindrome delle ginocchia da scrivania"

Sfruculiando in Internet, ho trovato questo interessantissimo articolo che riguarda noi "donnine", in particolare quelle più sedentarie. Lo riporto qui di seguito:
“Si stava meglio quando si stava peggio” direbbero le nostre nonne. Perché? Secondo un’indagine condotta dal Sole 24Ore è emerso che le donne di oggi, manager, costrette davanti ad un computer per ore ed ore, soffrono della “Sindrome delle ginocchia da scrivania”. Cos’è? La vita sedentaria sta creando nuove patologie. Una di queste riguarda le articolazioni di gambe e polsi. Sandro Rossetti, primario della Divisione di ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale San Camillo di Roma ha spiegato: “La tendenza a mantenere sempre la stessa posizione davanti il pc, con gambe incrociate sotto la scrivania, comporta l’infiammazione della rotula e quindi un fastidio nel riprendere la posizione eretta. Le ginocchia infiammate possono bloccarsi, perdendo la mobilità!- ed ha aggiunto-Mantenere sempre la stessa posizione diminuisce la produzione di liquido sinoviale, ovvero il lubrificante dell’articolazione del ginocchio, ed è anche quello che distribuisce nutrimento alle cellule cartilaginee che ricoprono la superficie articolare”. Le donne sono i soggetti maggiormente colpiti da questa sindrome, tendendo a causa della sedentarietà ad accumulare grasso più facilmente degli uomini. L’aumento di peso non fa che peggiorare l’infiammazione delle articolazioni, che difficilmente riprendono la solita mobilità. Ed allora che fare? La chirurgia è una soluzione estrema per asportare la piega sinoviale ispessita e rigida, ma prevenire è meglio che curare, perciò si può salvare il proprio ginocchio praticando una sana ginnastica specifica per gli arti inferiori. Dopo l’ufficio o nella pausa pranzo, signore, tutte in palestra.

Personalmente aggiungerei, signore, tutte di corsa!!!!
Fortunatamente non  soffro di questa sindrome e spero di non soffrirne mai perchè significherebbe appendere le scarpette da running al chiodo e per una come me, running addicted, sarebbe una tragedia. Ma... la corsa deve essere un piacere e non è necessario che diventi un'ossessione (come nel mio caso :-)) e quindi invito le donnine di cui sopra (quelle a rischio di sindrome delle ginocchia da scrivania) a unirsi a noi, a me se volete, per provare quella magnifica sensazione abbinata all'espolosione di endorfine che il correre ti lascia. E' qualcosa di difficile da spiegare a parole, ma fidatevi se vi dico che è così. Parola di Iv.
Vi aspetto!

Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Badge